cosa vedere in alto adige

Cosa vedere in Alto Adige in estate?

L’Alto Adige è considerato un piccolo angolo di paradiso incastonato tra le Dolomiti e una piccola sezione delle Alpi. Si tratta di un luogo magico, suggestivo e quasi fiabesco che incanta tutti coloro che lo visitano con dei panorami mozzafiato, moltissime attività da fare e un cibo prelibato. La prima immagine che ci viene in mente quando pensiamo all’Alto Adige sono le montagne innevate, le piste da scii e i bellissimi laghi ghiacciati, ma questo meraviglioso territorio da il suo meglio nelle stagioni estive, periodo nel quale il paesaggio si scopre dalla neve caduta durante l’inverno e mostra in tutto il suo splendore le sue meraviglie.

L’estate infatti è il periodo perfetto per organizzare una vacanza in Alto Adige per godersi qualche giorno in completo relax ma, soprattutto, visitare luoghi di incommensurabile bellezza che sapranno rapirti il cuore. Andiamo a scoprire alcuni dei più bei posti che questa regione offre a chi decide di visitarla e che dovrebbero essere d’obbligo in un itinerario di viaggio. Partiamo!

Il lago di Braies

Forse un po’ scontato, ma come non iniziare questa classifica con uno dei laghi più belli e suggestivi del mondo, il Lago di Braies. Questo lago è forse il più conosciuto di tutto il Trentino Alto Adige e d’Italia, letteralmente sommerso tra le cime mastodontiche delle Dolomiti è visitato ogni anno da migliaia di turisti che accorrono numerosi per lasciarsi incantare da questa meraviglia della natura. Si trova a circa 1956 metri sul livello del mare nel parco di Fannes Sennes e Braies, dal quale si può godere di una vista unica su La Croda del Becco, una maestosa e imponente parete rocciosa.

Il Lago di Braies, oltre ad offrire un panorama di una bellezza unica, mette a disposizione diverse attività come possono esserlo un giro in barca sulle acque cristalline di questo bacino o un’escursione di circa un’ora e mezza lungo le sponde del lago.

Lago di Resia

Continuiamo la nostra classifica con un altro lago, quello di Resia. L’Alto Adige è un territorio ricco di laghi, ed alcuni sono davvero suggestivi e spettacolari. Il Lago di Resia è il lago più esteso di tutta la provincia di Bolzano, meta ambita da moltissimi escursionisti o da semplici curiosi che fremono dalla voglia di assistere alla visione del campanile che emerge dalle acque del lago. Esatto, dalle acque del Lago di Resia risale un campanile che era quello della chiesa del vecchio paese di Curon, abitato che venne sommerso per consentire l’unione di due bacini d’acqua. Questo campanile diffonde nell’aria circostante al lago un fascino malinconico e misterioso, lasciando senza parole.

Cascate di Stanghe

Continuiamo con un’altra meraviglia della natura, le Cascate di Stanghe. Queste suggestive cascate sono state scavate dal fiume che, nel corso di migliaia di anni ha creato una gola profondissima e molto suggestiva. Tutte le cascate sono seguite da un percorso creato nell’ottocento dall’Imperatore Francesco Giuseppe e che ancora oggi viene attraversato da moltissimi turisti che desiderano farsi rapire da questo luogo lontano da tutto e tutti.

Le Tre Cime di Lavaredo

Concludiamo la nostra classifica con il simbolo per eccellenza di questo territorio, meta ambita da escursionisti esperti e da semplici amatori, stiamo parlando delle Tre Cime di Lavaredo. Queste cime sono le più conosciute di tutte le Dolomiti, meta imperdibile e irrinunciabile per tutti gli amanti delle belle cose. Infatti la visione di queste tre cime che si innalzano con maestosità è davvero impressionante. La cima più alta arriva fino a 3000 metri di altezza e fanno parte del gruppo delle Dolomiti di Sesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.