imparare a pescare

Consigli per imparare a pescare

Pescare è un’attività molto rilassante, che può essere svolta in gruppo oppure da soli. In ogni caso, se desiderate sapere come si impara a pescare questo articolo fa al caso vostro. Illustreremo, infatti, i passaggi da seguire per imparare a pescare e diventare ottimi pescatori.

Come imparare a pescare: le regole da seguire

Chiunque può imparare a pescare in modo rapido e veloce, ma vediamo insieme quali sono i passaggi da seguire.

1) Avere la giusta attrezzatura

Il primo passaggio comporta necessariamente l’acquisto di un’ottima attrezzatura. Non ci riferiamo solo agli strumenti necessari per pescare, ma anche alla licenza e ai documenti, importanti affinché si possa praticare la pesca nella propria provincia.

Tra gli strumenti fondamentali abbiamo la canna e il mulinello: se siete alle prime armi è consigliabile optare per una canna morbida. Ancora, acquistate la lenza, che deve essere adatta alla lunghezza della canna, e gli ami, che sceglierete in base alle vostre esigenze.

Per la scelta dell’attrezzatura da pesca adatta si consiglia di visitare questo sito.

2) Trovare il luogo più adatto per voi

Il secondo passo per imparare a pescare riguarda la scelta del posto più adatto a voi per farlo. Ad esempio, in base alle vostre esigenze potrete optare per un lago, uno stagno oppure per il mare. Tra i fattori che influiscono sulla scelta del luogo in cui pescare vi è sicuramente la tipologia di pesci che desiderate prendere e i posti disponibili vicino a voi. Inoltre, è meglio scegliere una zona tranquilla e che vi piace, in quanto potreste trascorrerci anche diverse ore.

Ricordatevi di optare per un punto in cui le acque basse si uniscono a quelle profonde, perché vi è una maggiore possibilità di pescare qualche pesce.

3) Scegliere il momento adatto

Anche l’ora influisce sulla possibilità di pescare qualcosa. Generalmente, è consigliabile optare per le ore più tranquille, ovvero all’alba e al tramonto. Se siete persone mattiniere potreste recarvi nel posto che avete scelto alle cinque e mezzo o sei del mattino, oppure dopo il calar del sole.

4) Preparare la canna

Abbiamo indicato in che modo prepararsi prima di iniziare a pescare, ma ora è necessario iniziare ad agire. Il primo passo consiste nell’annodare l’amo alla lenza attraverso un nodo, per poi fissare il galleggiante, i piombini e la vostra esca. Infine, basterà lanciare la lenza in acqua e attendere. La pesca è un’attività che richiede molta pazienza, per cui non scoraggiatevi subito, dato che all’inizio potrebbe non essere facile.

Ricordate di portare con voi anche un secchio per raccogliere i pesci pescati, colmo di ghiaccio per mantenerli freschi se avete deciso di non rilasciarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.